Che cos’è la mobilità articolare: 6 esercizi per migliorarla

Forza, resistenza, coordinazione, velocità e mobilità articolare: ecco le cinque capacità motorie di base che ogni singolo individuo possiede.

Nell’articolo di oggi abbiamo deciso di focalizzarci sull’ultima, la mobilità articolare: dopo aver dato una definizione del concetto, ci occuperemo di capire perché è importante allenarla e quali sono i vantaggi associati.

Al termine dell’articolo troverai inoltre sei esercizi da eseguire a casa per migliorare il tuo livello di mobilità: bene iniziamo!

COSA VUOL DIRE MOBILITÁ ARTICOLARE

Un buon livello di mobilità articolare garantisce un corretto funzionamento di muscoli, tendini e legamenti e, di conseguenza, l’esecuzione senza particolari difficoltà da parte dell’atleta di tutti i movimenti possibili da un punto di vista anatomico.

Le “particolari difficoltà” a cui ci riferiamo sono tutti gli squilibri e le tensioni muscolari che impediscono l’esecuzione di movimenti ed esercizi.

A livello pratico infatti è possibile individuare una serie di fattori che limitano il livello di mobilità di ciascuno di noi, ovvero:

  1. il tono muscolare;
  2. un allenamento poco equilibrato della muscolatura;
  3. la gamma di movimenti che le nostre articolazioni sono in grado di eseguire;
  4. i punti di forza e di debolezza del singolo;
  5. età, sesso e attività fisica.

Quando siamo bambini il nostro livello di mobilità articolare e flessibilità è molto alto: questa cosa con il passare degli anni si riduce rispetto alle altre capacità motorie.

Mentre forza, velocità, resistenza e coordinazione migliorano con il passare del tempo, anche se ci alleniamo regolarmente, la nostra flessibilità si riduce.

I fattori che incidono in modo negativo sulla mobilità articolare

La mobilità articolare viene influenzata in modo negativo da:

  • una vita sedentaria caratterizzata da un alto numero di ore trascorse alla scrivania
  • l’esecuzione di allenamenti mirati unicamente all’accrescimento della massa muscolare
  • la corsa: questo non vuol dire che devi rinunciare alla tua passione, semplicemente devi alternare questo tipo di allenamento con sessioni focalizzate a migliorare la tua flessibilità.

QUALI SONO I VANTAGGI LEGATI AD UN ALLENAMENTO DELLA MOBILITÁ ARTICOLARE

Mettendo in evidenza i vantaggi associati ad un miglioramento della mobilità e flessibilità articolare forniamo una risposta ad una domanda frequente da parte dei miei atleti:

Perché devo allenare e migliorare il mio livello di flessibilità articolare?”

Ci sono tante valide ragioni per farlo, ecco quali sono a mio avviso le più importanti:

  • ad eccezione della resistenza le altre capacità motorie di base sono correlate tra loro, questo vuol dire che se abbiamo un buon livello di mobilità siamo in grado di migliorare la nostra forza, coordinazione e resistenza;
  • migliorare le proprie prestazioni durante le sessioni di allenamento quotidiano;
  • mantenere, con il passare degli anni, una postura corretta evitando in questo modo squilibri muscolari e altre patologie.

IL RAPPORTO TRA MOBILITÁ E SVILUPPO MUSCOLARE 

Prima vedere insieme i sei esercizi da eseguire per lavorare sulla mobilità articolare e flessibilità volevo fare una precisazione.

Molti pensano, sbagliando, che lavorare sulla mobilità articolare favorisca l’accorciamento della muscolatura: anche in questo caso è fondamentale strutturare le proprie sessioni di allenamento in modo equilibrato per dare i giusti stimoli al nostro corpo.

Per esempio, quando si eseguono allenamenti di forza oltre alla contrazione del muscolo aumenta anche la produzione dei filamenti di titina, responsabili del rafforzamento dello stesso.

Combinare questo tipo di allenamento con esercizi di mobilità articolare ci aiuta a fare in modo che il muscolo mantenga la sua elasticità.

Quindi non è assolutamente vero che mobilità articolare e sviluppo muscolare sono legati da un rapporto di contraddizione.

COME MIGLIORARE LA MOBILITÁ ARTICOLARE: VEDIAMO INSIEME 6 SEMPLICI ESERCIZI!

Costanza e regolarità sono concetti universali nel mondo del fitness, dunque alla domanda “come posso allenare e migliorare la mia mobilità” rispondo: con costanza, regolarità e tanta dedizione!

In linea generale ti consiglio di aggiungere alla tua routine di allenamento sessioni di yoga oppure, se non rientra nei tuoi gusti, puoi inserire esercizi di mobilità articolare durante i tuoi allenamenti o sessioni di allungamento.

Ecco 6 esercizi da eseguire ogni giorno per migliorare la tua mobilità:

  1. rotazioni del collo per rilassare la muscolatura nella zona delle spalle e del collo appunto;
  2. rotazioni delle braccia (avanti e indietro), perfette per aumentare l’apertura della cassa toracica;
  3. apertura delle spalle e del torace per allungare i pettorali;
  4. rotazione del bacino (in senso orario e poi antiorario);
  5. rotazioni delle ginocchia (verso l’interno e poi verso l’esterno);
  6. allungamenti laterali, per distendere la muscolatura addominale laterale.

Infine, prova a toccarti le punte dei piedi: se ti viene facile vuol dire che hai un buon livello di mobilità di partenza, altrimenti devi ancora migliorare!

NON RIESCI A TOCCARTI LE PUNTE DEI PIEDI E VORRESTI MIGLIORARE LA TUA MOBILITÀ ARTICOLARE?

>> clicca e scopri il PERCORSO MOBILITÀ!

ALTRI ARTICOLI DAL BLOG

NUTRIZIONE

Il piatto all’italiana

Il piatto all’italiana.Leggerezza e freschezza in un sol boccone!Un piatto tipico della nostra tradizione che da sempre accompagna la domenica.Attenzione però a non far mancare

NUTRIZIONE

Chocolate Breakfast

Una composizione quasi geometrica e ordinata, ma anche l’occhio vuole la sua parte! Ingredienti: Mini ciambelline soffici al cioccolato fondente Mandarino Arachidi Piatto completo in tutti

Carrello
×