fbpx

Analisi corsa: ecco gli errori che si commettono più spesso durante gli allenamenti

Correre sembra davvero semplicissimo ma, molto spesso, senza che ce ne rendiamo conto assumiamo delle posture completamente sbagliate o commettiamo altri errori.

Nel corso delle analisi della corsa che eseguo quotidianamente ho “preso appunti” così da raccogliere nella guida che segue i cinque errori commessi più spesso da coloro che corrono da molto tempo o per la prima volta si approcciano al mondo della corsa.

Errore numero 1: cadenza lenta

Quando parliamo di cadenza facciamo riferimento al numero di passi fatti in un minuto: maggiore è questo valore e più veloce si procede.

L’obiettivo della velocità non è sbagliato, l’errore è rappresentato dal modo in cui questo si raggiunge. La maggior parte degli atleti per accelerare non lavora sulla cadenza (quindi sul numero di passi al minuto) ma sulla falcata.

Allungando la falcata il piede arriva davanti al nostro baricentro mediante un effetto leva contrario al senso di marcia. Alla fine si consumano molte energie ma non si migliora nella velocità.

 

Errore numero 2: appoggio sbagliato del tallone

Cerca di correggere immediatamente questa abitudine sbagliata: mentre corri cerca di non poggiare mai prima il tallone!

Le conseguenze di questa cattiva impostazione sono principalmente due: l’eccessivo ed inutile consumo di energie e l’effetto negativo sul sistema muscolare e quello scheletrico.

Appoggiare prima il tallone riduce inoltre la velocità infatti: il piede si trova in una posizione più avanzata rispetto alla linea verticale tra il terreno ed i fianchi e questo frena il ritmo.

 

Errore numero 3: scarsa mobilità

Molti runner dedicano poco tempo all’allungamento o addirittura non eseguono esercizi mirati in questo senso.

Anche nella corsa la mobilità è molto importante dal momento che permette alle gambe di stendersi maggiormente senza essere frenati durante il momento della spinta.

Quando si lavora in modo adeguato sulla mobilità è possibile migliorare la propria falcata ampliandola.

 

Errore numero 4: sforzare eccessivamente la muscolatura della parte superiore del corpo

A cosa ti serve sforzare la muscolatura della parte superiore del corpo mentre corri? Te lo dico io: a nulla!

Se mentre corri hai le tue spalle, il tuo collo e la tua schiena sono eccessivamente contratti stai sprecando energia inutilmente.

Tutto il sistema spalle-collo-schiena deve essere sostenuto ma non rigido. Allo stesso modo non devi chiuderti eccessivamente perché in questo modo non lasci al diaframma il giusto spazio per lavorare.

Un diaframma che non ha la giusta libertà di movimento peggiora la respirazione durante lo sforzo.

Quando corri devi puntare tutto sulle tue gambe ed assumere una postura nella quale la restante parte della muscolatura ti sorregge.

 

Errore numero 5: dare più peso alla velocità senza migliorare la resistenza

Eccoci arrivati all’ultimo degli errori più frequenti commessi dai runners durante gli allenamenti.

Per migliorare la resistenza basta correre con costanza ma se vuoi diventare più veloce devi fare degli esercizi specifici, ad esempio:

  • Ripetute
  • Ripetute in salita
  • Allunghi

La frequenza degli esercizi per la velocità corretta è almeno due volte a settimana.

VUOI MIGLIORARE LA TUA TECNICA DI CORSA?

>> Richiedi ora il servizio di analisi corsa

ALTRI ARTICOLI DAL BLOG

Allenare la forza nelle discipline di resistenza

Numerosi studi dimostrano come l’utilizzo di allenamenti di forza abbiano un effetto positivo su molti parametri legati alla prestazione aerobica. Ci si trova davanti alla necessità di migliorare, attraverso nuovi metodi legati allo sviluppo delle qualità specifiche di forza, tutti gli aspetti della performance: Necessità tattiche di gara (cambi di

leggi tutto >>>
×